Le città sospese di Irene Kung: dove l’urbano è escluso

Che sia personale è indubbio, che sia discutibile anche. Ma il risultato merita ad ogni modo una riflessione. Irene Kung non vuole fotografare la realtà, ma eliminarla per conservarne solo le linee epurate dalla contaminazione spazio-temporale. Restituisce forme platoniche. Fotografa e artista di origini svizzere, i suoi scatti fintamente notturni appaiono avvolti nel buio totale. Escono dal piano bidimensionale per apparire ancor più irrealistici. I soggetti: i grandi monumenti delle città, da Milano, Parigi, Roma, oppure New York e Londra. Tutti avvolti in un’atmosfera sospesa ed eterna. Come nel Grand Tour settecentesco, Irene Kung cattura i landmarks più consueti e li immortala per elaborarli poi al computer: toglie tutto quello che per lei non è rilevante al risultato finale. La contaminazione con la vita urbanistica resta fuori. Ogni luogo è riconoscibile, ma inserito in un vuoto voluto, cercato. Il Duomo di Milano, il Pantheon di Roma, la Mole Antonelliana di Torino, Nôtre Dame di Parigi, l’Empire State Building di New York, il Tower Bridge di Londra, diventano ognuna l’apparizione di se stessa. Conosciute e smarrite. Ma il suo scatto preferito è la Torre Velasca: “Non mi interessava riprenderla dal basso, ma far percepire che l’edificio è inserito in un quartiere che le sta attorno e le è anche un po’ estraneo. Milano all’inizio mi pareva brutta poi ho cercato gli aspetti migliori che tende a tenere nascosta”. Lo Spazio Forma ospita la mostra di Irene Kung “Oltre il Reale”, fino all’11 aprile.

barbara.leoni@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...